Bilancio di sostenibilità 2017

Reciprocità e trasparenza

Il bilancio che ti appresti a scoprire contiene cifre, tabelle e grafici. Sono gli elementi classici di una pubblicazione come questa e rappresentano il nostro impegno a essere sempre più trasparenti nel rendicontare cosa facciamo, come e grazie a chi. Sono numeri dietro ai quali ci sono gli sguardi, le storie e le idee di decine, centinaia, migliaia di persone. La reciprocità è una di queste. Ma non si tratta di una tra tante, è l’idea alla base di tutto il nostro operato.

Continua a leggere la lettera del presidente don Virginio Colmegna
Il messaggio di don Virginio Colmegna, presidente della Casa della carità

 

IL 2017 DELLA CASA

Per la Casa della carità, il Bilancio di sostenibilità è un documento molto importante perché racconta un anno di vita in via Brambilla, 365 giorni di accoglienza, con le storie e i numeri, le voci e le facce delle migliaia di persone che ogni giorno vivono la Casa, i suoi servizi e i suoi progetti sul territorio di Milano.   

È proprio per questo che, per il secondo anno, il Bilancio di sostenibilità è stilato secondo le linee guida internazionali GRI e asseverato da un ente esterno alla Fondazione, CISE, che ne ha analizzato le procedure di redazione e verificato l’attendibilità delle informazioni.

Sfoglia i capitoli

Fondazione: una Casa, tante Persone

F

La Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani” è un’organizzazione che il suo fondatore, l’allora arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini, ha voluto come luogo di accoglienza e di cura delle persone più fragili e disagiate e, allo stesso tempo, come laboratorio capace di promuovere cultura e socialità proprio a partire dalle storie e dal vissuto dei tanti che ogni giorno frequentano la Casa.

Accoglienza: relazione e cura per l’autonomia

A

Le attività sociali della Casa della carità si svolgono sul territorio di Milano. Il cuore della Fondazione è la sua Casa al numero 10 di via Francesco Brambilla, tra i quartieri Crescenzago e Adriano, alla periferia orientale del capoluogo lombardo.

Trasparenza: sociale, economica e ambientale

T

La trasparenza è un'idea importante per la Casa della carità. Proprio per questo la Fondazione rendiconta le sue attività secondo linee guida internazionali, con una particolare attenzione per tre ambiti: quello sociale, economico e ambientale.

Metodologia: come e perché fare un Bilancio di sostenibilità

M

Il Bilancio di sostenibilità 2017 della Casa della carità si inserisce all’interno di un progetto pluriennale iniziato nel 2014 e proseguito con le edizioni 2015 e 2016. Quest’ultima è stata la prima a essere asseverata.  Obiettivo del percorso è comunicare in maniera efficace le attività e i risultati della Fondazione a tutti i suoi stakeholder.

Casa della carità

La Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, nata da un’intuizione del cardinale Carlo Maria Martini, dal 2004, ha accolto a Milano migliaia di persone fragili di 95 nazionalità diverse. Attraverso l’Accademia, promuove socialità e cultura partendo dalle storie di quanti incontra ogni giorno. Presidente della Fondazione è don Virginio Colmegna.

Nel 2017, con 4.587.989 di euro, la Fondazione ha aiutato 5.553 persone e promosso 231 iniziative culturali grazie a 14.631 donatori, 100 volontari e 113 lavoratori.

Resta in contatto

Visita il sito della Casa della carità, consulta la pagina Contatti oppure seguici sui social.